mercoledì, agosto 22, 2007

I compact disc

Mi piacciono i CD, sono abbastanza vecchia da ricordare quando sono usciti e per ricordare quello che c'era prima: dischi di vinile enormi, scomodi, delicati e con la spiacevole abitudine di rigarsi e far saltellare allegramente la puntina del piatto oppure le celeberrime musicassette che perdevano di qualità ad ogni copiatura e tendevano a usurarsi regalando proprio alla musiva preferita un poco simpatico "gniick gniick" di sottofondo. Ho accolto il CD con gioia perchè era piccolo, pratico, resistente, difficile da rovinare e soprattutto la musica si sentiva nettamente meglio.
Adesso ho trovato un articolo in cui si parla della prossima fine del compact disk, soppiantato dalle varie schede di memoria, quelle della macchina fotografica, l'i-pod o dei lettori MP3 (appunto!) tanto per intenderci! Solo dopo aver letto questo articolo ed aver fatto un minimo di mente locale mi sono accorta che in effetti non vedo da un sacco di tempo qualcuno girare con un lettore di CD portatile e che in moltissima macchine ormai il lettore di MP3 è incorporato qundi la notizia mi pare credibile. Poverino però, ha solo 25 anni ...

venerdì, agosto 10, 2007

I regali divertenti

In giro per la Calabria il navigatore è effettivamente uno strumento utile e pratico. Ve la immaginate però la faccia di mio marito se a dare le indicazioni stradali invece della vocetta professionale (e un po' freddina) del Tom Tom ci fosse quella di Jessica Rizzo? Oppure di Angelica Bella?
Per chi ancora non le avesse riconosciute si tratta di due note pornostar che (immagino) abbiano prestato la loro voce per fornire indicazioni in modo ... affascinante.
Ho trovato quindi l'idea per il prossimo regalo di Natale (o compleanno). Sarà una scusa per fare finalmente un salto in un sexy shop e comprare quindi uno di questi imperdibili aggeggi.

giovedì, agosto 02, 2007

la coerenza

purchè non arrivi alla testardaggine mi piace la coerenza, entro limiti ragionevoli insomma.
Quello che invece detesto con tutte le mie forze è l'incoerenza di quei personaggi che si proclamano di sinistra (se non addirittura comunisti) e poi pretendono di guadagnare migliaia di euro con la sola imposizione delle mani, con un paio di gocce della loro preziosa scienza.
Ma che cavolo, un minimo di dignità.
Faccio fatica a capire come certa gente riesca a guardarsi allo specchio alla mattina, io non ci riuscirei ed è probabilmente (anche) per questo che io non diventerò mai ricca.
Non so come faccia il mio capo ad avere a che fare tutti i giorni con gente del genere. Fanno un progetto in due (teoricamente), lui fa il 98% del lavoro e l'altro vuole fare a metà dei soldi.
Gente così mi fa proprio schifo.