lunedì, aprile 14, 2014

Bimbi in gabbietta

Anche i bimbi di città per un corretto sviluppo devono stare all'aria aperta e godere della luce del sole.
Questa l'interpretazione dell'inizio del secolo scorso di queste indicazioni pediatriche.
Lo spirito è lodevole, ho qualche dubbio sulla modalità di realizzazione della gabbietta.

lunedì, marzo 31, 2014

La lavapiatti

Di tutti gli elettrodomestici la lavatrice viene per prima ma subito dopo c'è la lavapiatti, quasi indispensabile.
Al punto che quando si rompe non si sa bene come fare, come si asciugano i piatti?

giovedì, marzo 13, 2014

Festa del cioccolato

Per la maggior parte delle donne l'avvicinarsi della primavera segna l'inizio della stagione delle diete.
Per chi si trova dalle parti di Frosinone credo ci sia un appuntamento imperdibile e irresistibile, almeno per chi ama i dolci e il cioccolato, ovvero la festa del cioccolato artigianale il prossimo week end.
Potrebbe essere una buona occasione, un'ultima concessione ai piaceri della gola prima dell'inizio del calvario che separa dalla prova costume.

sabato, marzo 08, 2014

Festa della donna

A 106 anni questa nonnina imbraccia un fucile automatico per difendere la sua casa.
Questa sì che è una donna!! Auguri, auguri a tutte le donne del mondo.

mercoledì, febbraio 26, 2014

I leggings a scuola

Consideratemi pure una sciura, una vecchia carampana, una bigotta fuori moda ma, secondo me, il problema dei bermuda leggings a scuola non dovrebbe neanche porsi.
Ai miei tempi esistevano i "pantacollant" che erano in sostanza dei pantaloni sottili e aderenti, nel termine più moderno di "leggings" oggi rientra un po' di tutto, ci sono dei capi di abbigliamento simili a quelli che io avrei chiamato pantacollant appunto, carini, giovanili e per nulla osceni ma ci sono anche dei veri e propri collant senza piedi che lasciano ben poco all'immaginazione.
Più che accapigliarsi sulle etichette quindi, più che bermuda sì o bermuda no, minigonne sì o minigonne no bisognerebbe, secondo la mia modestissima opinione, usare una regola generale e ricordarsi che l'ambiente scolastico non dovrebbe essere troppo informale. Non dico di tornare ai grmbiulini o alle uniformi ma i ragazzi che vanno a scuola dovrebbe sempre tenere un abbigliamento decoroso poi, quando escono, sono liberi di fare come meglio credono ma a scuola no, in classe si va per studiare, per imparare.

lunedì, febbraio 24, 2014

Riposino nel tunnel

Bè? Che c'è di strano? Non si è più liberi di schiacciare un pisolino nei canali di sfogo delle fogne cittadine? E nemmeno di essere di statura leggermente sopra la media?

lunedì, gennaio 27, 2014

I pompieri ai tempi della crisi

Presa seriamente l'immagine è piuttosto tragica, drammatica, inquietante. Una cronaca di irrazionalità causata dalla disperazione, degli effetti del panico sulla mente umana.
Questo però non è un blog serio e la foto mi ha strappato un sorriso che volevo condividere con voi!

sabato, gennaio 11, 2014

A proposito di struzzi...

Quando i bambini sono piccoli è così che giocano a nascondino. Poi crescono e imparano a mimetizzarsi meglio.
E' un po' più grave quando si continua a giocare in questo modo dopo aver superato i 3-4 anni di età, eppure ci sono un sacco di adulti che pensano che basti nascondere la testa per scomparire.
Oddio, ci sono anche adulti che non hanno nemmeno una testa da nascondere ma questo è un altro discorso...

lunedì, dicembre 30, 2013

Per favore accosti

Per chi è cresciuto con i documentari di Angela padre non è un mistero che gli struzzi siano animali velocissimi. Niente di strano quindi se superano i limiti di velocità, no?

martedì, dicembre 17, 2013

Moriremo tutti, uccisi dal wifi!

Ci sono dei momenti in cui mi prende un po' di sconforto e mi chiedo se la troppa libertà non possa fare danni. Vedo su facebook un articolo che viene condiviso e diffuso, questo articolo, in cui in sostanza si dice che moriremo tutti, uccisi dalle misteriose radiazioni emesse dal wifi. E' tutto un complotto.
Un po' di avvilimento mi prende e mi chiedo se non sarebbe giusto introdurre una bit tax, far pagare a tutti quelli che pubblicano qualcosa su internet. Così, giusto per ridurre il numero di fesserie che circolano.
Basterebbe infatti un minimo di attenzione per capire che quell'articolo è pieno zeppe di fesserie.

Mi prende lo sconforto ma poi mi passa subito: basta leggere i commenti per rendersi conto che l'umanità sopravviverà anche a queste bufale e sarà migliore!

sabato, dicembre 14, 2013

Misure per favorire la diffusione della lettura

Viene pubblicato oggi sul sito della presidenza del consiglio una lunga ed esauriente spiegazione sul contenuto del decreto "destinazione Italia". L'ottimista spiegazione è data dagli stessi autori del decreto, un po' come chiedere all'oste se il vino è buono, ma basta leggere con un minimo di attenzione per capire che di cose che non vanno ce ne sono e anche parecchie. Purtroppo ho la sensazione che dietro ogni singola riga scritta e dietro ogni provvedimento ci siano sempre gli interessi di qualcuno, sempre tutto in difesa dello status quo e mai un provvedimento che faccia ciò che deve essere fatto, anche se nel breve termine finisce per danneggiare qualcuno.
Cito:

Misure per favorire la diffusione della lettura
Per favorire una maggiore diffusione della lettura dei libri cartacei è riconosciuta una detrazione fiscale del 19% sulle spese sostenute nel corso dell’anno solare per l’acquisto di libri muniti di codice ISBN, per un importo massimo di € 2000, di cui € 1000 per i libri scolastici ed universitari ed € 1000 per tutte le altre pubblicazioni. 

e avrei due domande da fare:
  1. Perché solo i cartacei? I libri digitali puzzano? Se vogliamo favorire la diffusione della musica promuoveremo soltanto il vinile?
  2. Perché bisogna sempre fare in questo modo, prima pago le tasse e poi forse e riempiendo un quintale di moduli, mi viene restituito qualcosina? Non sarebbe più semplice nel caso abbassare le tasse sui libri, per esempio l'IVA?
La seconda, ovviamente, è una domanda retorica.

lunedì, novembre 25, 2013

Vigili e polizia

Sembra una notizia presa dal vernacoliere più che da un quotidiano serio e posato come Repubblica. Eppure la notizia sembra vera, ennesima dimostrazione della rivalità tra le forze dell'ordine.
Non oso pensare a cosa potrebbe succedere tra polizia e carabinieri!

lunedì, ottobre 28, 2013

Colloqui di lavoro

Essendo disoccupata in cerca di occupazione mi resta un po' più di tempo da dedicare al blog. Mi è stato fatto notare che questo sito, oltre ad avere un'impostazione grafica datata e banale, è triste ed è così povero di immagini che non invoglia la lettura.
In realtà questo spazio era nato per me, quasi un diario privato, e pensavo di pubblicare solo quello che a me mi piace, poi piano piano è diventato un po' più serio e poi un po' meno. Lo scopo è quindi raggiunto, davvero posso farci quello che mi piace e quindi accetterò i suggerimenti che mi piaceranno. Non mi interessa il successo di questo blog, non faccio i soldi con la pubblicità, non ho un piano editoriale e scrivo quello che mi va.
Però hanno ragione, qualche foto e qualche sorriso in più non guasta. Cominciamo quindi con una foto che vale anche come risposta alla domanda: "com'è andato l'ultimo colloquio?"

venerdì, ottobre 18, 2013

Una nuova vita

Ricominciare a una certa età non è facile. Appena varcata la soglia degli "anta" non si è vecchi ma non si è nemmeno più tanto giovani, non posso fare di ammirare una persona che ho conosciuto e con cui ho condiviso un po' di cammino per il coraggio e l'energia che sa dimostrare.
Non è mai bello quando una famiglia si spacca e dover tirar su da sola una figlia non deve essere per niente facile, soprattutto se lo si deve fare in un paese totalmente straniero, senza poter contare sull'appoggio di amici e familiari.
Non posso che augurare alla mia amica un sincero in bocca al lupo per la sua nuova avventura familiare, lavorativa e imprenditoriale, spero che Supero ltd possa crescere come merita.

martedì, agosto 27, 2013

Ricordi o fantasmi...

Oggi mi è capitata una cosa piuttosto buffa. Dato che da qualche mese sono disoccupata diversamente impiegata e che cercare lavoro d'estate è come vendere gelati al polo nord mi sono concessa delle ferie più lunghe del solito. In questo preciso momento sono ancora all'estero, mi sto godendo gli ultimi giorni di queste bellissima estate 2013 e ho sentito l'impulso irrefrenabile di aggiornare il blog.
Tutto è nato dalla voglia di lamentarmi e dall'insonnia: in giugno sono stata con le figlie all'atlantica che per chi non lo sapesse è un parco acquatico in Emilia Romagna. Non ci siamo trovate affatto bene: strutture fatiscenti, personale scostante e in generale una qualità della struttura non proporzionata ai prezzi non esattamente da luna park di campagna.
Complice l'insonnia a due mesi di distanza mi è venuta voglia di esternare le mie lamentele e, da brava cittadina del web, mi sono armata di portatile e di Google sfruttando la connessione di un vicino dato che l'albergo in cui mi trovo non fornisce il wifi gratuito. Cercando ho fatto veramente fatica a trovare informazioni accurate sul parco: quello che dovrebbe essere il sito ufficiale riporta in home page un messaggio che suona come un messaggio di addio, come se il parco fosse chiuso o avesse cambiato gestione.
I portali del settore non fanno di meglio e linkano tutti il sito sbagliato ma continuando a cercare ho finalmente trovato un sito che riporta le informazioni corrette, l'unico che ho trovato.
E' qui che i ricordi e i fantasmi sono tornati: anni fa io avevo contribuito alla creazione di questo sito anche se aveva una grafica completamente differente, leggendo ho letto che il team di wsg3 è subentrato nella gestione del sito e pare proprio che stia facendo un ottimo lavoro! Potrà anche essere un caso isolato ma la scheda del Beach Village era perfetta. Sono anche aumentati moltissimo i contenuti, adesso ci sono anche i parchi stranieri e non solo quelli italiani.
Dato che ho conosciuto i ragazzi di wsg3 non mi resta che augurare loro buon lavoro, in bocca al lupo ragazzi. Ecco, ve lo volevo proprio dire :)