lunedì, giugno 30, 2014

Call center del futuro

Il lavoro, anche quello precario, sembra sempre più un miraggio ma a volte le buone proposte arrivano: niente di meglio che un impiego in un call center, un bel contratto cocopro non rinnovabile di tre mesi, energia elettrica a carico del lavoratore.
Niente di strano quindi se chiamando un centro di assistenza a volte cade la linea, ci vuole il fisico!