mercoledì, luglio 25, 2007

l'aria condizionata

Ho passato i primi xx anni della mia vita praticamente senza aria condizionata, a voler fare i pignoli ho vissuto anche senza telefono cellulare e non mi pare di aver subito traumi spettacolari.
Anche nella ditta dove lavoro per tre anni siamo stati senza aria condizionata, fino a quando anche il capo non si è deciso e si è arreso alla modernità ma, ripeto, fino a tre anni fa riuscivamo a lavorare lo stesso. Faceva caldo e ci si lamentava (anche perchè le enormi vetrate dell'ufficio contribuiscono a creare un poco piacevole effetto serra) eppure con un paio di ventilatori strategicamente puntanti riuscivamo ad andare avanti.
Adesso tutto questo sembra pura utopia, due settimane fa (forse anche meno) si sono guastati i condizionatori nella mia stanza e sembra assolutamente impossibile resistere. Per carità, i condizionatori hanno scelto sicuramente il momento sbagliato per decidere di mettersi in malattia e la temperatura in ufficio nel pomeriggio arriva tranquillamente a 30 gradi però però ... I ragazzi più giovani cominciavano a minacciare uno sciopero.
Ovviamente il capo non si è accorto di nulla, per fortuna stamattina è riuscito ad aggiustarli (uomo dalle mille risorse) prima che accadesse l'irreparabile.
La cosa che mi sorprende è la velocità con cui ci abituiamo alle nuove tecnologie e le comodità che ci portano, nessuno di noi si sogna di affrontare un viaggio in macchina senza aria condizionata eppure non molti anni fa le auto climatizzate erano una rarità. Adesso anche in casa abbiamo i condizionatori, cosa prima assolutamente impensabile, ma è un progresso?

domenica, luglio 22, 2007

Il caldo

Il caldo mi piace, preferisco sicuramente l'estate all'inverno ma adesso si esagera! Non ricordavo un caldo così da un roventissimo giugno di 4 anni fa. ovviamente i condizionatori in ufficio hanno pensato bene di rompersi proprio in questi giorni e quindi si cerca di sopravvivere usando i cari vecchi ventilatori. Hanno annunciato qualche giorno più fresco insieme a un po' di pioggia per la prossima settimana, spero che sia così perchè la penultima settimana in ufficio prima delle tanto agognate ferie potrebbe essere troppo pesante se fosse uguale a quella appena passata.
O il capo si decide a far aggiustare i condizionatori oppure arriva un po' di tempo più fresco, delle due una. Speriamo in bene.

martedì, luglio 10, 2007

Vacanze in Sicilia?

Dopo aver conosciuto la Calabria e il suo splendido mare negli anni scorsi la tentazione di fare il grande salto e andare in Sicilia è grande.
Siamo già stati alle Eolie (spettacolo fantastico) ma questa volta sarei curiosa di provare qualcosa di più "insolito" e visitare la provincia di Enna.
Se tutto va bene quest'anno avremo nientepopodimeno che 3 settimane di ferie e quindi c'è una forte tentazione: dopo il breve esperimento fatto con il week end a Parigi la vacanza in camper è stata promossa a pieni voti quindi, se tutto va bene, quest'anno si torna in campeggio come venti anni fa quando ancora eravamo ragazzi.
Il camper almeno in teoria mi sembra il mezzo migliore per una vacanza in Sicilia: libertà di movimento e comodità anche per le bambine senza dimenticare il fatto che in caso di pioggia o di campeggio pessimo ci si può spostare molto velocemente ed è facile capire quanto sia importante questa libertà. Ricordo qualche anno fa un bellissimo campeggio (con la tenda) in cui si era addirittura in spiaggia. Svegliarsi allo sciabordio delle onde del mare.... un'esperienza da provare. Non credo che adesso sia permesso per carità, dicevo così ... in teoria.