giovedì, dicembre 14, 2006

A me mi piace fare qualcosa di buono ....

Voglio pubblicare il Comunicato stampa della nuova campagna AMREF.
Sono anni che sono in contatto con loro e mi tengono aggiornata sulle diverse iniziative che intraprendono e mi piacciono!
Colgo l'occasione per complimentarmi con tutti coloro che lavorano per e con l'AMREF, un saluto particolare a Federica ed i migliori auguri perchè non solo il Natale sia "buono", ma che la sensibilità verso i problemi dei più deboli (e qui il mio cuore abbraccia soprattutto i bambini) non si spenga all'Epifania, come le luminarie .....

PRENDI POSIZIONE CON AMREF

per la SALUTE E LA dignità dell’Africa


In occasione dei suoi 50 anni, AMREF è lieta di presentare la nuova campagna istituzionale “Prendi Posizione”, realizzata gratuitamente dall’agenzia Ogilvy & Mother, che accompagna il lavoro di AMREF da quasi vent’anni, condividendone in modo appassionato l’impegno.

Sono passati 50 anni da quando un chirurgo con la passione per l’Africa ha fondato AMREF. Per mezzo secolo abbiamo lottato per restituire identità e dignità a chi l’aveva perduta, abbiamo dato voce ai bisogni dei più deboli, fronteggiato fame e siccità, costruito pozzi e acquedotti, ristrutturato scuole, formato personale medico locale. Da sempre siamo schierati con le comunità locali per trovare soluzioni africane ai problemi africani.

Per noi di AMREF aiutare l’Africa significa guardare il continente con occhi africani, intervenire con la testa delle popolazioni che ne conoscono meglio di tutti l’infinita complessità, credere e favorire il suo sviluppo autonomo.

L’Africa è vicina, il suo sviluppo ci riguarda, il suo futuro è il nostro futuro. Schierarsi per la dignità e la salute dell’Africa significa credere in un mondo migliore, nel quale tutti hanno un ruolo da giocare.

Prendere posizione può significare, infatti, tante cose: prendi posizione facendo una donazione; prendi posizione firmando una petizione; prendi posizione andando a teatro allo spettacolo dei ragazzi di strada; prendi posizione comprando un libro; prendi posizione consultando il sito www.amref.it per sapere cosa succede ogni giorno in Africa.

Questo Natale prendi posizione con noi. Sostienici adesso!

mercoledì, dicembre 13, 2006

Ma che bello è quasi Natale .....

Sono ironica? ... beh, un pochino sì .... in realtà a me piacciono tutte le feste ed i festeggiamenti in generale e per qualunque ricorrenza e tanto mi piacciono che a volte festeggio il fatto che non ci sia niente da festeggiare ... per me festa è fare qualcosa di insolito che, per una viveur come me significa anche solo uscire a mangiare una pizza, ma dirò di più ... mi va bene anche andare a prenderla e mangiarla a casa ..... visto che morigerata?

Ma torniamo al Natale ... la festa per antonomasia direi ..... beh, non mi fa impazzire proprio perchè bisogna essere tutti più allegri e più buoni e invece quel giorno siamo tutti più stressati ed incazzati ... beh, almeno io sì . Svegli all'alba, ovviamente, tutti quelli che hanno bambini e qui c'è la prassi dell'apertura dei pacchetti e questo va bene, poi di corsa a Messa e di corsa a casa a preparare la tavola e cercare di aprire un varco fra le carte, le scatole, i sacchetti, i nastri e i nuovi giochi dei nostri bimbi che emozionati e stanchissimi dopo le poche ore di sonno strappate al desiderio di stare svegli ad incontrare Gesù Bambino, sono delle pantere e, se sono almeno due, stanno già litigando per qualcosa e non vorranno mai mettersi il vestitino bello che ALMENO a NATALE vi piacerebbe indossassero, ma NON con le scarpe da ginnastica!
E mi raccomando: non dimenticate la raccolta differenziata mentre raccogliete i "vuoti" ....

Intanto il marito vaga un po' imbambolato chiedendosi dove è finita la sua tredicesima e guardando stranito la Barbie in hot-pants rosa che gli ammicca dal divano, forse sperando che prenda vita .....
Poi il pranzo, un tripudio di trigliceridi e carboidrati che vi faranno compagnia fino a Pasqua dove saranno rimpiazzati da quelli delle uova di cioccolato, se va bene vostro marito e vostro padre si metteranno a parlare di politica fino a che sfiniti si appisoleranno sul divano così da consentire alle donne di famiglia per cui il Natale è BELLISSIMO di scrostare pirofile ed iniziare a fare buoni propositi sulla dieta dell'anno dopo.
Di solito a questo punto i bambini sono intenibili ma se, e solo se, gli uomini si sono addormentati potrete cercare di tenerli a bada con uno di quei bei film alla "volemose bene" che non mancano in TV, se invece i mariti sono svegli ci sarà da trattare ....
....... io di solito a Natale arrivo molto vicina alla crisi di nervi .... ma poi c'è Santo Stefano e, se non altro, non bisogna cucinare!

BUON NATALE A TUTTI !!!!